Home » Notizie » Gerry Scotti e la propaganda Pro Renzi

gerry_scotti

E Gerry Scotti si mette a fare propaganda pro Renzi

Partiamo col dire che il vitalizio partirebbe tra 8 anni, ovvero quando Gerry Scotti raggiungerà i 65 anni, per il resto, solo una palese trovata pubblicitaria tra due personaggi che ormai da diverso tempo si strizzano l’occhio, o meglio, è più Gerry Scotti che strizza l’occhio a Matteo Renzi ed il secondo non si fa problemi a rendere pubblico il tutto.

Alcuni giorni fa infatti c’è stato uno scambio di battute tra i due, ovviamente su social network, in modo che tutti potessero vedere, riguardante il futuro vitalizio di Gerry Scotti, stato parlamentare dei tempi del P.S.I. , in questo scambio di battute palesemente costruite Gerry Scotti chiede a Matteo Renzi di togliergli il futuro vitalizio da parlamentare, in quanto a vista dello stesso e di tutti sicuramente immeritato.

Il presidente del consiglio raccoglie subito la richiesta del presentatore affermando : ”Troveremo il modo di accontentarlo”, subito la risposta di Gerry Scotti che ringrazia Matteo Renzi che penserà a togliergli il vitalizio..

luigi_di_maio_gerry_scotti

Ora ci possiamo fare qualche domanda? Possibile che una persona non è in grado di dire : “Non li prendo!” invece deve aspettare che ci sia una legge per rifiutare i soldi? Sembra la barzelletta di tutti i politici che dicono che i parlamentari guadagnano troppo e devono tagliare gli stipendi, ma ce ne fosse uno del Pd, Forza Italia, NCD che rinuncia di suo ai soldi senza che sia la legge a obbligarlo.

Alla richiesta di Gerry Scotti ha risposto anche Luigi Di Maio, che ha mandato un chiaro messaggio al presentatore: ”Non devi aspettare una legge per rinunciare ai soldi, noi ci siamo tagliati gli stipendi dall’inizio e li diamo agli imprenditori in difficoltà”.

Close
Metti mi piace
Seguici su Facebook