Home » Notizie » Grillo a Sanremo, nei deputati del PD cresce la paura

beppe-grillo-sanremoIl Pd fa un’interrogazione parlamentare, in difesa del Festival e del canone

Mentre l’Italia crolla a pezzi, la disoccupazione avanza sempre di più, i poveri sono sempre più poveri e il prezzo di ogni cosa va alle stelle è stata presa con grande serietà l’interrogazione di Michele Anzaldi, deputato del partito democratico, che in aula ha richiesto al Presidente della vigilanza Rai, Roberto Fico (M5s), rassicurazioni sulla presenza di Beppe Grillo al Festival di Sanremo 2014. Michele Anzaldi è, come ogni parlamentare del Pd, molto preoccupato dell’eco mediatico che potrebbe dare la presenza di Beppe Grillo al Festival, il guru del MoVimento 5 Stelle ha infatto fatto sapere nei giorni scorsi che sarà a Sanremo, prima fuori …e poi anche dentro (ha il biglietto).

Queste le parole di Michele Anzaldi, che in un anno in parlamento non si era mai sentito:

“Il presidente della Vigilanza, Roberto Fico, rassicuri i cittadini che pagano il canone sulle reali intenzioni del blitz di Beppe Grillo al Festival di Sanremo. Il leader del Movimento 5 stelle vuole danneggiare la trasmissione di punta della programmazione del servizio pubblico? Gli introiti pubblicitari e la visibilità che il concorso musicale garantisce alla Rai sono un bene prezioso, che non può essere messo a rischio dagli intenti propagandistici di Beppe Grillo. La Rai deve essere messa in condizione di poter fare il proprio lavoro senza assalti estemporanei, sarebbe gravissimo se il leader del partito che esprime il presidente della commissione di Vigilanza creasse un danno economico all’azienda e mettesse in difficoltà i lavoratori che permettono la realizzazione del Festival.”

Close
Metti mi piace
Seguici su Facebook