Home » Notizie » I pizzini di Matteo Renzi, Luigi Di Maio lo smaschera

luigi-di-maioDi Mario respinge e rende pubblico il tentativo di inciucio alla camera

Ennesima dimostrazione di assoluta trasparenza da parte del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio rende pubblica la comunicazione a suon di pizzini cominciata da Matteo Renzi nei suoi confronti, un tentativo di dialogo segreto reso pubblico immediatamente dal vice presidente della camera del 5 stelle.

Luigi Di Maio risponde per le rime ad un Matteo Renzi che forse pensava di trovarsi di fronte ad un opposizione molto più morbida e che potesse fare il suo gioco. Nei messaggi si legge scritto da Renzi ”A me la parte mediatica interessa il giusto so che parli con Giachetti, se vuoi utilizziamo lui come contatto” come dire che lui è interessato ad avere un’immagine buona davanti ai media, un’immagine intangibile, ma è pronto a comunicare di nascosto con il M5S tramite Giachetti, che lavora con Luigi Di Maio per incarichi interni alla camera.

Le letterine di Matteo Renzi a Luigi Di Maio lamentano la durezza degli interventi del Movimento 5 Stelle nei confronti del Pd e dei suoi rappresentanti, Luigi Di Maio fa il conto dei danni del Governo del Pd, 60 miliardi di euro in meno di un anno e risponde sarcasticamente ”Che ti aspettavi gli applausi?!?

pizzini_renzi_di_maio

Close
Metti mi piace
Seguici su Facebook