Home » Notizie » La nuova squadra di Matteo Renzi, il solito rimpasto.

matteo_renzi

Nasce il Governo del rottamatore Renzi, ma le facce sono sempre le solite

Non servono grandi indagini per capire chi sono i ‘nuovi’ ministri del governo Renzi, il rottamatore non ha stupito le opposizioni, che davano per scontato il solito rimpasto ed ha invece deluso la parte obbiettiva del Pd che si è ritrovata come ministri praticamente le solite persone vicine all’ex premier Enrico Letta.

 Sono 5, tra cui lo stesso Matteo Renzi per esempio, ad essere stati organi attivi della fondazione Vedrò di Enrico Letta, chiusa il 22 ottobre dopo essere finita nell’occhio del ciclone per i finanziamenti alla stessa fondazione da parte di lobbies del gioco d’azzardo, finanziamenti inizialmente negati da parte di Vedrò e successivamente confermati anche dai finanziatori. Tra gli altri membri della fondazione vedrò, insinuati nel nuovo govergno vi sono anche Marianna Madia, Maurizio Lupi, Andrea Orlando e l’onnipresente Angelino Alfano, politico che con il Nuovo Centrodestra tieni in piedi il Governo Renzi.

Intanto Matteo Renzi è preoccupatissimo per i mal di pancia all’interno del Pd, molti deputati, tra cui Cuperlo e Civati, sono assolutamenti contrariati dalla scelta dei ministri e ancor di più sono contrariati dalla scelta di Matteo Renzi di autoeleggersi senza essere passato dalla votazioni nazionali, ma solo dalle primarie a pagamento del Pd, che rappresentano solo una piccolissima fetta degli elettori.

Close
Metti mi piace
Seguici su Facebook